L’ex calciatore di Real Madrid (squadra con la quale ha esordito), Villareal, Siviglia e Osasuna Carlos Aranda è stato arrestato dalla polizia spagnola il 24 febbraio insieme ad altre 4 persone con l’accusa di far parte di un’organizzazione dedita alla coltivazione di Marijuana.

L’operazione è avvenuta nella provincia di Malaga e le perquisizioni hanno portato al rinvenimento di numerose piante di Marijuana, 20.000 euro in contanti, apparecchiatura elettronica e documentazione varia.

In passato lo stesso Aranda era finito al centro delle cronache giudiziarie. L’ex calciatore era, infatti, finito sotto indagine nell’operazione Oikos per presunti illeciti sportivi.